msc logoInformazioni aziendali e Media Roommenu icon

MSC CROCIERE, L’ITALIA TRAINA LA RIPARTENZA GLOBALE: NEL 2021 MOVIMENTATI OLTRE 4 MLN DI PASSEGGERI, DI CUI 1,5 MLN IN ITALIA

3/11/2021

Nella Penisola realizzate 521 toccate in 15 porti, grazie all’impiego di ben 12 navi, a fronte di 1.657 toccate globali in 111 porti

Leonardo Massa, Managing Director di MSC Crociere, ha dichiarato: «L’Italia è stato il primo Paese al mondo a far ripartire le crociere, con MSC Grandiosa da Genova ad agosto 2020, e si conferma anche quest’anno il mercato trainante per la nostra Compagnia a livello globale, con una movimentazione pari a oltre un terzo del totale mondo. Oggi abbiamo 12 navi già operative su un totale di 19 unità. Guardiamo al futuro con prudente ottimismo, supportato dal buon andamento delle prenotazioni per il 2022, anno in cui prevediamo di registrare dati in significativa crescita e il ritorno all’operatività dell’intera flotta, che raggiungerà le 21 unità grazie all’arrivo di MSC World Europa e MSC Seascape»

L’Italia traina la ripartenza delle crociere a livello globale. È quanto emerge dai dati diffusi oggi all’Italian Cruise Day da MSC Crociere – compagnia leader di mercato in Italia e in Europa, oltre che in Sudamerica, Sudafrica e Paesi del Golfo – che nel 2021 prevede di movimentare a livello globale oltre 4 milioni di passeggeri, di cui 1,5 milioni (pari a oltre un terzo del totale) nel Belpaese, con una forte presenza in Liguria, prima regione italiana con oltre 500 mila crocieristi.
Leonardo Massa, Managing Director di MSC Crociere, ha dichiarato: «L’Italia è stato il primo Paese al mondo a far ripartire le crociere, con MSC Grandiosa da Genova ad agosto 2020, e si conferma anche quest’anno il mercato trainante per la nostra Compagnia a livello globale, con una movimentazione pari a oltre un terzo del totale mondo. Oggi abbiamo già 12 navi operative, su un totale di 19 unità. Guardiamo quindi al futuro con prudente ottimismo, supportato dal buon andamento delle prenotazioni per il 2022, anno in cui prevediamo di registrare dati in significativa crescita e il ritorno all’operatività dell’intera flotta, che raggiungerà le 21 unità grazie all’arrivo di MSC World Europa e MSC Seascape. Quanto alle destinazioni, nel 2021 abbiamo riscontrato una forte domanda per le mete di prossimità, con l’Italia e il Mediterraneo tra gli itinerari più gettonati, mentre già da qualche tempo stiamo osservando un trend di crescita delle prenotazioni per le mete di tutto il mondo, tra cui Nord Europa, Emirati Arabi, Caraibi e Arabia Saudita. Quest’ultima, in particolare, una novità assoluta a livello mondiale».

Nonostante la pandemia, prosegue a pieno ritmo il piano di espansione della flotta di MSC Crociere che punta a raggiungere le 29 navi entro il 2027, grazie ad un investimento totale di 13,6 miliardi di euro che include la costruzione di nuove navi sostenibili e a ridotto impatto ambientale e il lancio di un nuovo brand crocieristico di lusso, Explora Journeys, che prevede la costruzione di 4 nuove navi con Fincantieri per un valore complessivo di oltre 2 miliardi di euro e le prime due unità in consegna nel 2023 e 2024.

Nel 2021 sono entrate in servizio MSC Virtuosa e MSC Seashore, mentre il 2022 vedrà la consegna di MSC World Europa, la prima nave di MSC Crociere a GNL (Gas Naturale Liquefatto), il combustibile fossile più ecologico al mondo che alimenterà anche MSC Euribia, la cui costruzione è iniziata quest’anno e il cui debutto è previsto per il 2023. Il prossimo anno sarà inoltre consegnata dai cantieri Fincantieri di Monfalcone anche MSC Seascape, nave tra le più avanzate a livello di tecnologia ambientale e dotata di sistemi di riduzione catalitica selettiva pensati per ridurre le emissioni di ossido di azoto del 90% e sistemi ibridi di pulizia dei gas di scarico per rimuovere il 98% di ossido di zolfo prodotto dalla nave.
Con l’arrivo di MSC World Europa e MSC Seascape saliranno a 21 le navi impiegate dalla compagnia in tutto il mondo, a testimonianza della volontà di MSC Crociere di proporre un’offerta sempre più ricca a bordo di navi sempre più avanzate dal punto di vista tecnologico e ambientale. L’obiettivo è quello di ridurre del 40-50% l'intensità delle emissioni entro il 2030 rispetto al 2008 e raggiungere operazioni a zero emissioni di carbonio entro il 2050.
Sul fronte della sostenibilità MSC Crociere, insieme a Fincantieri e Snam, ha poi recentemente avviato una partnership per la realizzazione della prima nave da crociera al mondo alimentata a idrogeno, che consentirebbe operazioni a emissioni zero in alcune aree.