CROCIERISTI A TAVOLA: I FOOD TREND DELL’ESTATE 2016

15/07/2016
Lo chef MSC Crociere svela i gusti e le tendenze di stagione e le 5 ricette dell’estate  
Dopo un inizio molto incerto l’estate è finalmente arrivata con le sue temperature cocenti: più si alza l’asticella del termometro più il nostro corpo ha bisogno di essere idratato e nutrito con alimenti freschi e leggeri. Ma quali sono le abitudini a tavola dei turisti del 2016? Ce le anticipa il corporate chef di MSC Crociere Paolo Tarantino, abituato a sondare i gusti delle migliaia di passeggeri che soggiornano sulle navi MSC per accontentare tutti i palati. Attraverso un sistema computerizzato di bordo che traccia e monitora tutti gli ordini su base demografica, infatti, al termine di ogni stagione MSC raccoglie i feedback degli passeggeri e da lì aggiorna la ricca offerta gastronomica di bordo. “Quest’anno la tendenza a prendersi cura di sé anche attraverso il cibo si riconferma predominante a tavola”, afferma lo chef Tarantino. Per venire incontro alle nuove esigenze dei propri passeggeri, MSC Crociere ha introdotto da quest’anno sulle navi classe Musica e classe Fantasia un angolo dedicato del buffet con piatti salutari composti, che garantiscano un apporto equilibrato non solo di vitamine, ma anche di proteine. “Questa nuova proposta risponde a una forte crescita della domanda di menu vegetariani”, prosegue lo chef, “che non trova invece corrispondenza nella domanda vegan, ancora molto ridotta a bordo”. E non finisce qui: “Con l’aiuto di nutrizionisti dedicati, noi corporate chef stiamo inoltre elaborando i nuovi menu che verranno offerti ai passeggeri che sceglieranno la nuova Wellness Experience powered by Technogym che sarà disponibile a bordo delle navi MSC a partire dal 2017” continua lo chef. “Non semplicemente piatti light, bensì pasti sani e al tempo stesso completi e nutrienti, elaborati sulla base dei 6 diversi profili previsti dall’Aspirational Finder di Technogym e identificati con un apposito simbolo su menu e buffet”.Ecco quindi i trend dell’estate 2016:
1) Sano è bello
“Le preferenze dei passeggeri sono sempre più rivolte ai piatti sani, genuini e poco elaborati della tradizione mediterranea. Mangiare bene è uno stile di vita ed è un elemento cardine della tradizione mediterranea di MSC Crociere”, spiega lo chef Tarantino. La tendenza a mangiare sano si conferma dunque trend di spicco anche per l’estate 2016: “I piatti della traduzione mediterranea si confermano i più richiesti perché rappresentano una garanzia di autenticità, semplicità e gusto.” Carne e pesce Cucina vegetariana e salutismo Cucina etnica autenticaGelato e pasta fatta in casaIngredienti genuiniCibo trasformato il meno possibile.
 2) Le 5 ricette top per l’estate 2016
Le previsioni gastronomiche di MSC Crociere sono molto chiare: i cinque piatti più richiesti nel corso dell’estate saranno:
Polpo arrostito con patate, pinoli, olive e basilico - “Un piatto apprezzatissimo perché gustoso, fresco e leggero”, parola di Chef
Risotto ai gamberi, rucola e basilico
Rombo al forno con pomodori ciliegino, patate a cubetti
Tagliata di filetto di manzo, riduzione al tartufo e vino al Madeira
Paccheri di Gragnano al sugo di mare
3) Il cibo che mette d’accordo tutti
Su questo punto lo chef è perentorio: “I calamari fritti sono il piatto in assoluto più trasversale, che accomuna i passeggeri delle navi MSC, a prescindere dall’età o dalla nazionalità”. Ma come, dopo tutto questo parlare di cibo sano? “Sulle nostre navi la ricetta è preparata esclusivamente con la metodologia di frittura italiana”, precisa lo chef Tarantino. “Quella italiana è la tradizione di frittura più semplice e genuina: l’alimento viene passato solo nella farina e poi fritto in olio di arachidi che mantiene la temperatura.”
4) Le ricette più apprezzate nel 2016
Noci di capesante arrostite profumate alle spezie tandoori, con dressing allo zenzero e supreme di pompelmo rosa
Risotto alla marinara con moscardini e cozze, mantecato all'olio extravergine di oliva e prezzemolo
Tortelli ripieni di punte di asparagi e mascarpone con burro al tartufo e nocciole tostate
Filetto di orata al limone con patate schiacciate e crema delicata ai peperoni rossi
Carré di agnello in crosta di pistacchi e pomodoro gratinato alle erbe aromatiche
5) Stop agli sprechi! “
Una novità che abbiamo rilevato è che i passeggeri dimostrano una sensibilità e una consapevolezza molto più sviluppata nei confronti dello spreco, cercando di evitare di fare il bis al buffet per poi avanzare il cibo”, spiega lo chef Tarantino.
6) Per finire, il cavallo di battaglia menu MSC di Ferragosto 2016
Il giorno di Ferragosto non mancherà il taglio dell’anguria e spiedini di frutta che saranno offerti come piccolo rinfresco nelle ore calde della giornata a bordo piscina.La cena sarà a base di pesce: dagli spaghetti allo scoglio al pesce del mediterraneo grigliato.
Forse non sapevate che…
Rispetto alla cucina casalinga, la cucina di bordo implica alcuni vincoli determinanti, legati in primis alle tecniche di preparazione, che devono garantire un’attenzione particolare al tema della sicurezza alimentare. La differenza principale, però, è legata ai volumi: “Nelle cucine di bordo un piatto deve essere riprodotto per una media di 2.500 persone in 50 minuti”, spiega lo chef Tarantino. “Questo significa che un piatto che a casa o al ristorante prevede una media di 12 passaggi (‘tocchi’) a bordo deve essere impiattato in soli 3 passaggi - 5 per i piatti di gala, massimo 7 per i piatti di inaugurazione”.
LA RICETTA DEL POLPO ARROSTITO
Ingredienti e dosi per 4 persone:
800g polpo
200g patate
1 rametto
maggiorana
Basilico 80g
100g pomodorini
40g olive taggiasche
20ml olio extravergine d'oliva
1 spicchio d'aglio
20g pinoli tostati
Pecorino g5
Parmigiano Reggiano g5
Procedimento:
Cucinare il polpo a vapore per circa 1 ora e 45 minuti. Raffreddarlo e tagliarlo a tocchetti da 2\3 cm.
Marinarlo in olio di oliva extravergine e maggiorana. Arrostirlo in padella per qualche minuto.Tagliare i pomodorini a spicchi, condirli con olio extravergine, sale, pepe, aglio schiacciato e cucinarli in forno a 100°C per circa 60 minuti.Cucinare a vapore le patate, pelarle e schiacciarle con la forchetta aggiungendo poco olio. Aggiustare di sapore.Frullare parte dei pinoli con parte del basilico, pecorino, parmigiano, aggiungere un filo d’olio extravergine fino ad ottenere una salsa al pesto cremosa.Comporre il piatto distribuendo al centro del piatto un cucchiaio di composta di patate, adagiarvi il polpo arrostito terminando con le olive tagliate a metà i pinoli, pomodorini e il pesto. Guarnire con foglie di basilico e servire tiepido.