MSC CROCIERE OSPITA A BORDO I GIORNALISTI DI DOMANI

26/05/2014
Su MSC Splendida l’epilogo del 6°Premio “Don Giustino Russolillo”, concorso fotografico scolastico 2014 
È stato consegnato oggi a bordo della MSC Splendida ormeggiata al porto di Napoli il premio giornalistico-fotografico “Don Giustino e la nostra terra”, dedicato alla memoria di Don Giustino Russolillo, il beato nato nel 1891 nell’allora comune di Pianura e creatore della “Società delle Divine Vocazioni”, di cui ricorre quest’anno il centenario dalla fondazione.
Durante il concorso rivolto agli alunni delle scuole di Napoli e giunto quest’anno alla sua sesta edizione, gli studenti venivano chiamati a fotografare i luoghi simbolo dove il Beato ha operato e dove sono ancora evidenti le sue tracce. Unitamente alla figura di Don Giustino, gli alunni sono stati invitati a ritrarre foto che avessero un profilo sociale oltre ad un nesso relazionale col sacerdote.
Oggi la proclamazione del vincitore, incoronato in seguito alla proiezione di un telegiornale scolastico realizzato dalla redazione del “TG Russo News” dell’I.C. “Ferdinando RUSSO e alla proiezione del reportage fotografico. Una giornata di festa trascorsa su una delle navi più belle al mondo, un’unità appartenente alla Classe ammiraglia della Compagnia di navigazione radicata nel territorio partenopeo, sia nelle origini dell’armatore sorrentino Gianluigi Aponte, sia nella residenza di due delle sue sedi dislocate in tutto il mondo, una a Napoli, l’altra a Piano di Sorrento.
A far gli onori di casa il Direttore delle Relazioni Esterne della MSC Crociere, Maurizio Salvi, premiato anch’egli nel corso dell’evento con una medaglia da parte dell’Ordine dei Giornalisti. Un riconoscimento simbolico e importante dovuto al rilievo del ruolo ricoperto attualmente da Salvi nel corso di una carriera costellata di diversi momenti professionalmente esaltanti, fra le più recenti la conquista del prestigioso Premio Ischia 2013 quale Miglior Comunicatore dell’anno, manifestazione alla quale nel 2014 tornerà in qualità di giurato.
A voi che potreste rappresentare il futuro del giornalismo e della comunicazione italiana rivolgo un grosso in bocca al lupo e auguro una carriera brillante e piena di soddisfazioni. Questa è una professione avvincente, ma che richiede una grande determinazione” ha dichiarato Maurizio Salvi, direttore delle Relazioni Esterne di MSC Crociere. “Complimenti quindi ai vincitori che con i loro lavori hanno trasmesso messaggi chiari e coinvolgenti, seguendo i principi essenziali di una comunicazione d’impatto”.
Presenti all’evento anche il Preside dell’Istituto Comprensivo Ferdinando Russo di Napoli, Carmine Amelio, oltre a Claudio Ciotola del Comitato Esecutivo dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti e il padre generale dei Vocazionisti Don Antonio Rafael Do Nascimento, moderati dal Professor Giovanni Palmers, del Centro Studi Vocazionisti.
ll concorso fotografico nelle scuole del territorio è un percorso didattico che concilia la curiosità adolescenziale con la voglia di raccontare attraverso le nuove tecnologie. I ragazzi sono stati egregi investigatori con le personali indagini per scoprire i luoghi del Beato e ciò che della sua opera ancora resiste nel tessuto sociale. Ringrazio i genitori, la scuola e i suoi operatori, dai docenti al personale ata, per il lavoro quotidiano a favore della formazione dei nuovi cittadini”, ha affermato Giovanni Palmers. “Un lavoro silenzioso ma efficace che apre le menti e accoglie tutti gli alunni come Persona senza alcuna preclusione. Ancora una volta la parte buona della città non ha lesinato la propria collaborazione con la scuola in un lavoro di affiancamento formidabile per garantire una crescita culturale ad ampio raggio verso i confini che i giovani devono ancora scoprire.” ha continuato Palmers. “Un particolare grazie alla MSC Crociere che ha offerto l'opportunità al nostro comune patrimonio generazionale e civico proiettandoli in un simbolico varo che, dalla Napoli della Cultura, si inserisce nel vero mondo globalizzato della promozione umana in tutte le sue sfaccettature. Di grande rilievo è stato l’apporto culturale della grande famiglia Vocazionista che continua nel percorso segnato dal fondatore beato Don Giustino inserendosi nella vita quotidiana dei cittadini degli anni 2000. A loro un grande plauso per la costanza e l’abnegazione con cui aderiscono e promuovono progetti di grande rilevanza formativa sulla base dei valori autentici propagati dal loro fondatore”, ha concluso Palmers.
"Ragazzi direi futuri colleghi giornalisti, oggi sono cambiati i tempi del giornalismo, con l'avvento delle nuove tecnologie la notizia è immediata e nel contempo fruibile da tutti. Ma fate attenzione che questa immediatezza alcune volte non è del tutto positiva", ha affermato Claudio Ciotola.